Rimborso volo Alitalia

Alitalia è la principale compagnia di bandiera italiana. La società aerea fa parte dell'alleanza SkyTeam e serve 94 destinazioni principalmente in Italia, Europa, Nord America e Medio Oriente, raggiunte dall'hub di Roma Fiumicino e dalle altre basi presenti sul territorio nazionale. Alitalia, con il suo alto traffico di passeggeri, non è esente a disagi aerei, come lo smarrimento del bagaglio, la cancellazione di un volo o un ritardo aereo. In questi casi è possibile richiedere il rimborso del biglietto aereo o una compensazione pecuniaria. Scopriamo come richiedere e ottenere il rimborso aereo Alitalia.

Come richiedere il rimborso del volo

Alitalia, in caso di un disagio aereo, prevede un rimborso per i viaggiatori con regolare biglietto. E' possibile richiedere a un indennizzo compilando l’apposito modulo di rimborso del volo sul loro sito. Il rimborso del biglietto aereo Alitalia è previsto entro sette giorni ed è valido fino a 30 giorni dopo la data di scadenza del biglietto stesso. In alternativa Alitalia può anche assegnare ai suoi passeggeri su un volo alternativo verso la destinazione finale o con partenza in data successiva o scelta dal viaggiatore.
La Carta dei Diritti del Passeggero segnala i casi in cui la compagnia aerea italiana è tenuta a risarcire il viaggiatore per i seguenti disagi:

La richiesta del rimborso ad Alitalia tuttavia può comportare delle difficoltà e dei tempi di attesa piuttosto lunghi senza avere la certezza di ottenere l'indennizzo. Per questi motivi è consigliato affidarsi ad un team di professionisti come quello di Rimborso al Volo, il quale si occuperà di richiedere l'applicazione del normativa Europea n. 261/2004 che regola i diritti del passeggero, e che prevede per le compagnie aeree il pagamento di una compensazione pecuniaria al viaggiatore che ha subito un disagio aereo.

Quando il passeggero ha diritto al rimborso Alitalia

Risarcimento volo Alitalia

Il passeggero ha il diritto di richiedere un risarcimento ad Alitalia quando:

  • ha un regolare biglietto aereo e una prenotazione confermata;
  • si presenta all’accettazione nei modi e nei tempi indicati per iscritto dalla compagnia aerea, dall’operatore turistico o da un agente di viaggio autorizzato oppure, in assenza di indicazioni, non oltre 45 minuti prima dell’ora di partenza pubblicata.

Le tutele sono previste anche nel caso in cui la compagnia aerea trasferisca il passeggero dal volo prenotato ad un altro volo, indipendentemente dal motivo. Il passeggero non ha diritto a richiedere un indennizzo quando:

  • viaggia gratuitamente o ad una tariffa ridotta non accessibile, direttamente o indirettamente, al pubblico (ad esempio i dipendenti delle compagnie aeree, delle agenzie di viaggio o dei tour operator);
  • gli viene negato l’imbarco per motivi di salute, di sicurezza o in caso di documenti di viaggio non validi;
  • si verificano degli imprevisti che esulano la compagnia aerea da ogni responsabilità come condizioni meteorologiche avverse, rischi per la sicurezza, eventi di instabilità politica e altre circostanze eccezionali.

Come ottenere il risarcimento da Alitalia

Rimborsoalvolo.it offre un servizio gratuito per il passeggero finalizzato ad ottenere da Alitalia un indennizzo a seconda dei disagio aereo procurato. Il lavoro svolto dal team di Rimborso al Volo è senza costi per il cliente: le spese sono imputate e sostenute dalla compagnia aerea e, quindi, la procedura di recupero inizia e si conclude senza trattenere alcuna percentuale sulla somma integralmente ottenuta dal passeggero.


Rimborsiottenuti

Vuoi chiedere il rimborso Alitalia?

Contattaci subito, senza impegno, per consentirci di valutare il tuo caso e di agire prontamente al fine di ottenere l’indennizzo previsto dalla legge.

Richiedi gratuitamente il rimborso per il tuo volo Alitalia